Le statine aumentano il rischio di diabete

Giovedì, 07 Marzo 2019

Riducono il colesterolo ma aumentano il rischio di diabete. Le statine, secondo uno studio dell’Erasmus Medical Centre pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology, determinerebbero un peggioramento della sensibilità dell’insulina e di conseguenza una diminuzione nella sua produzione da parte del pancreas.


Il team diretto da Bruno Stricker ha analizzato 9535 soggetti con età superiore a 45 anni non affetti da diabete. I ricercatori li hanno monitorari per 15 anni, scoprendo che chi assumeva regolarmente le statine presentava un rischio di sviluppare il diabete maggiore del 38%.
I soggetti mostravano poi un livello più elevato di insulino-resistenza. Il nesso è comunque da verificare ulteriormente, anche perché i soggetti maggiormente a rischio di sviluppare il diabete erano anche quelli in sovrappeso o con altri fattori di rischio per la malattia.
"I risultati di questo studio - rileva Salvatore Piro, Segretario Nazionale della Società Italiana di Diabetologia (SID) - confermano l'associazione tra utilizzo di statine e rischio di sviluppare diabete. Queste evidenze erano già emerse nel 2008 con lo 'studio Jupiter' e sono state verificate recentemente anche dal punto di vista molecolare dal mio gruppo di ricerca, esponendo le isole pancreatiche umane (il tessuto del pancreas che produce l’insulina) alle statine e vedendo le alterazioni indotte da questi farmaci. Con il nostro studio abbiamo constatato la riduzione della secrezione insulinica".

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito